Una petizione per finanziare il CNR

Tra le recenti petizioni che hanno riguardato ricerca e ricercatori segnalo la petizione “Salviamo il Futuro dell’Italia. Aumentiamo gli investimenti in Università e Ricerca” e mi sento di invitare i lavoratori del CNR a sottoscriverla.


https://www.change.org/p/presidente-del-consiglio-giuseppe-conte-salviamo-il-futuro-dell-italia-aumentiamo-gli-investimenti-in-universit%C3%A0-e-ricerca?recruiter=33786171&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=psf_combo_share_initial&recruited_by_id=0b0ea9e0-0ee0-0130-6f70-38ac6f16cbb1&share_bandit_exp=initial-17998074-it-IT&share_bandit_var=v0&utm_content=fht-17998074-it-it%3Av4

Ma perchè un lavoratore del CNR dovrebbe firmare una petizione del genere?
In primo luogo perchè è una petizione che chiede risorse per la ricerca e prova ad unire due battaglie diverse come il reclutamento dei giovani ricercatori e il finanziamento delle attività dei ricercatori di ruolo alleggerendo la penuria di fondi. In particolare questo secondo aspetto ha la preminenza e la richiesta di 200 milioni potrebbe finalmente invertire un trend negativo ventennale supportando attività strategiche e focalizzando l’attività di ricerca quotidiana dei singoli ricercatori nel CNR. In definitiva il CNR potrebbe recuperare competitività in Europa ed essere più vicino alla sua missione.
In secondo luogo perchè è una petizione che unisce sigle diverse che hanno deciso di unirsi per fare massa critica e di darsi una mano. In questa battaglia quindi ricadono anche i dottorati, gli studenti e i ricercatori universitari. Questo tipo di visione da più forza al settore della ricerca che tradizionalmente viene associato alla scuola e che invece ha esigenze molto diverse e specifiche.
Infine questa petizione viene lanciata in prossimità della legge di bilancio ed è una maniera per fare pressione sulla parte trasversale del parlamento che è sensibile a questo tema ma che trova frequentemente resistenze.
Sottoscriverla numerosi aiuterebbe quella parte della società che crede nella ricerca e nella istruzione di alto profilo come volano indispensabile per il rilancio culturale ed economico del paese.
E’ un atto che non costa nulla e che può produrre molti risultati.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...